Gli imballaggi industriali, quali scegliere

Il settore degli imballaggi industriali prevede l’impiego di una grande varietà di materiali, da scegliere con cura in base alle esigenze che è necessario soddisfare. Per un’attività di confezionamento, infatti, ci si può servire della gomma piuma, del polifrene, del nastro adesivo industriale, dei materiali in poliuretano anti vibranti e del polietilene a bolle d’aria. Ma questa è solo una parte dell’elenco dei prodotti che vengono usati più di frequente: meritano di essere menzionati, infatti, anche i sali disidratanti per gli ambienti a igrometria controllata, le cuffie in polietilene, le cuffie in VCI, le cuffie in accoppiato barriera a specifica militare, le spugne emettitori VCI e le catene di sali disidratanti per container. Particolare attenzione va data nel caso di imballaggi per prodotti alimentari.

Ancora, la lista degli imballaggi industriali propone le griglie di aerazione, il polietilene termoretraibile, i portelli di ispezione, gli oli protettivi, le staffe, il film estensibile, le finestre in lexan, le interfalde in cartone, gli indicatori d’urto, gli scomparti flessibili, gli indicatori di ribaltamento, gli stencil di marcature a norma ISO 780 e gli stencil per la personalizzazione degli imballi.

Entrando più nel dettaglio, le cuffie in VCI sono anti corrosive e permettono di eliminare tutte le problematiche che possono derivare dalla presenza di parti sporgenti in metallo. VCI è l’acronimo di Volatile Corrosion Inhibitor: si tratta di un additivo che è, appunto, un inibitore volatile di corrosione, il quale viene aggiunto nella massa di polietilene fusa che serve per realizzare gli imballaggi. Sono tre gli strati presenti: il primo, che è quello più interno, garantisce una protezione immediata; il secondo, che è quello intermedio, offre la riserva per una protezione prolungata nel tempo; il terzo, che è quello esterno, agisce come una vera e propria barriera.

Si parla di cuffie poiché il loro funzionamento può essere paragonato a quello di una cuffia da doccia: il materiale va a rivestire qualsiasi tipo di oggetto, anche se caratterizzato da una forma irregolare, e può essere chiuso senza problemi, evitando gli inconvenienti che si potrebbero verificare con altri prodotti. Cuffie di questo genere vengono adottate per la protezione di sagome sporgenti e dischi freno, ma anche per tenere al riparo i motori di dimensioni contenute.

Per quel che riguarda il polifrene, invece, questo foglio di polietilene espanso a cellule chiuse garantisce una protezione ottimale contro i graffi. Esso viene adoperato in occasione dei traslochi, ma oltre che per l’avvolgimento degli elementi di arredo trova applicazione anche per la protezione di superfici in vetro, di articoli elettronici e di porcellane. Non molto diverso è il cosiddetto pluriball, che può avere bolle piccole o bolle più grosse a seconda dei casi. I prodotti più fragili possono essere avvolti e tenuti al sicuro in modo efficace, a prescindere dalle loro dimensioni.

Una particolare attenzione va riservata agli imballaggi in legno, che possono essere declinati in molteplici varianti: si pensi, per esempio, alle casse pieghevoli, a quelle in compensato o a quelle in legno di abete. Esse vengono progettate e realizzate a seconda delle caratteristiche richieste da un viaggio in aereo, via mare o via terra, e assicurano gli standard di protezione più elevati per un trasporto sempre sicuro. Una valida alternativa è rappresentata dalle gabbie, sempre in legno, che si dimostrano idonee per molti tipi di merce non fragile, che non hanno bisogno di involucri speciali.

Nel novero degli imballaggi industriali rientrano anche i cartoni e le scatole, che vanno scelte per spedizioni che riguardano prodotti non troppo ingombranti e poco pesanti.

Per avere la certezza di usufruire degli imballaggi industriali più appropriati per le proprie necessità, si può contattare Emme Cinque, una realtà consolidata nel settore, con un ampio assortimento di soluzioni anche personalizzate, da scegliere in base alle esigenze individuali.

Written by: admin